Monday, February 17, 2014

Meeting Antonio Guccione and his exhibition "From Jesus to Yves Saint Laurent" !

                   

Hi there everybody!
What's the best way to begin this week? Sure talking about the amazing exhibition and fantastic meeting with the Master... Antonio Guccione!
In the beautiful location of Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter's gallery in Milan is taking place the exhibition "From Jesus to Yves Saint Laurent" and will run until 31 March, you can't miss it!
During the inauguration's night, I got the pleasure to be there with the amazing Sara by Non Solo Shopping, I was enraptured by the charm of the art of the Master Antonio Guccione, artist, photographer of  Stars and Star System, a long career, the magazine covers , really a myth, and with Sara and we got the honor to ask him questions about his exhibition. To be honest I have to sincerely thank Sara, with Antonio Guccione I was fascinated and speechless, almost dazed, despite he's really a true gentleman as few and a class that is difficult to find and with the ability to put you at ease, I was stunned...
But let's go on!
The exhibition: his portraits, skulls , and you'll wonder...portraits? Sure real skulls, which, as he told us, he was commissioned by an institution specializing in medicine and criminology to photograph them, starting from the actual face.
Each skull is unique and is in itself a work of art, the Master then pose it, the environmental , the colors, the graces and finally shoot his portrait.
A remarkable work and the craziest thing and amazing, to tell it's unbelievable, you can understand from the shoot who is the personage from which the Master was inspired, in it are the essences of the characters and even though the portraits are "post-mortem" and made from skulls as if they speak and communicate their quality and not the macabre side that you would expect from a skull. 
With each portrait a sentence written or spoken, to form a cross as if to seal the eternity.
What say more? Go to the blog of Sara reading her point of view and then ... run to appreciate the exhibition
A big kiss




Ciao e buon inizio settimana:
Per iniziarla al meglio voglio parlarvi della bellissima mostra e del fantastico incontro con niente meno che... Antonio Guccione!
Nella splendida location della Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter a Milano si sta tenendo la mostra "From Jesus to Yves Saint Laurent" e durerà sino al 31 Marzo, non potete perderla!
Durante la serata di inaugurazione, a cui ho avuto il piacere di partecipare assieme alla cara Sara di Non Solo Shopping, sono rimasta rapita dal fascino delle opere del maestro Antonio Guccione, artista, fotografo delle star e dei personaggi dello star system, una carriera lunghissima, le copertine dei giornali, insomma un mito, ed io e Sara abbiamo avuto l'onore di porgli delle domande riguardo la sua mostra. Volete una confessione...devo ringraziare vivamente Sara, io al cospetto di Antonio Guccione sono rimasta affascinata e senza parole, quasi inebetita, malgrado il suo modo, come pochi, da vero gentleman e con una classe che difficilmente si trova e con la capacità di mettere a proprio agio, io ero imbambolata...
Ma andiamo avanti!
La mostra: i suoi ritratti, dei teschi, e vi chiederete come dei ritratti? Ebbene si proprio dei teschi reali, che come lui stesso ci ha raccontato si è fatto realizzare da un istituto specializzato in medicina e criminologia per fotografarli, partendo dal volto reale.
Ogni teschio è unico ed è in sè un'opera d'arte, il maestro poi lo posa, l'ambienta, lo colora, lo abbellisce ed infine scatta il suo ritratto.
Un'opera  notevole e la cosa più assurda e sorprendente, che a raccontarla non rende, è che dallo scatto capisci senza ombra di dubbio il personaggio a cui il maestro si è ispirato, in esso sono presenti le essenze dei personaggi ed anche se sono dei ritratti post mortem e fatti con dei teschi è come se ti parlassero e trasmettessero le loro qualità e non il lato macabro che ci si aspetterebbe da un teschio. 
Ad accompagnare ogni ritratto una loro frase scritta o detta, posta a formare una croce quasi a voler suggellare l'eternità.
Cosa dirvi di più? Andate sul blog di Sara a leggere il suo punto di vista e poi... correte ad apprezzare la mostra.
Un bacio grande



Follow on Bloglovin













1 comment:

Note: Only a member of this blog may post a comment.